Seguici su:

Chi siamo

LA SOCIETÀ
Studentesca San Donato nasce nel 2009, in un periodo difficile per l’atletica Sandonatese. Fu allora che Renzo Fugazza, ex professore di educazione fisica nella scuola De Gasperi e da 35 anni nel mondo dell’atletica, decide di creare una nuova opportunità per i ragazzi del territorio. Grazie all’aiuto del presidente della società di atletica Bracco e allora consigliere Fidal nazionale Franco Angelotti, viene creata la Studentesca San Donato. Con presidente Assunta Longinotti, professoressa di educazione fisica e con grande esperienza nel mondo dell’atletica e dei corsi per bambini, la società prende forma aprendo le porte a diverse persone, dando vita ad un team competente. Ad oggi la Studentesca San Donato può contare su un ampio staff che vede la collaborazione di 9 allenatori: Walter Monti, Andrea Fossaghi, Martina Fugazza, Daniele Chiappa, Chiara Fugazza, Matteo Pinazzi, Beatrice Carniti, Andrea Abbondanza e Caterina Cescofrare e di Roberto Miglio, professore di educazione fisica della scuola Maria Ausiliatrice.

I VALORI
L’obiettivo più importante della Studentesca San Donato è quello di educare e crescere i giovani attraverso i valori dello sport. Rispetto, impegno e vita sana sono solo alcune delle cose che cerchiamo di trasmettere tramite l’allenamento a tutti i bambini e ragazzi che fanno parte della nostra società. Permettere loro di crescere insieme attraverso lo sport è la cosa che più ci riempie di orgoglio e di gioia il cuore.

LE ATTIVITÀ
L’attività è andata aumentando di anno in anno.
Nel 2009 abbiamo iniziato esclusivamente con l’attività agonistica per i ragazzi dagli 11 ai 16 anni, ma dopo poco abbiamo proseguito con i corsi di atletica per i bambini delle scuole elementari.
Nell’estate 2010 parte anche l’avventura del Centro Estivo presso la scuola Maria Ausiliatrice di San Donato e nel comune di Peschiera Borromeo, proseguita nel 2011 anche presso il centro sportivo di via Caviaga e nel biennio 2013/2014 anche presso la scuola Maria Ausiliatrice di Castellanza.
Nel 2011 è stato introdotto anche il corso di psicomotricità pensato appositamente per i bambini della scuola materna.
In collaborazione con il Comune di San Donato Milanese, la Studentesca San Donato è la società organizzatrice della “RunDonato”, la corsa su strada di 10km, ormai giunta alla 5° edizione e che vede coinvolte quasi 3000 persone, tra atleti e concittadini. RunDonato è anche solidarietà! In accordo con l’amministrazione comunale l’utile della manifestazione viene devoluto in beneficienza ad associazioni no profit operanti sul territorio.
La Studentesca San Donato tiene i contatti con due tra le società di atletica più forti in Italia, la Bracco Atletica e l’Atletica Riccardi, a cui passa gli atleti dai 16 anni in poi, permettendo loro di allenarsi sempre con i propri allenatori.

I NUMERI
Con la sola attività agonistica coinvolgiamo annualmente circa 250 giovani a cui vanno sommati circa 150 bambini dai 3 ai 10 anni.
Il centro estivo vanta oltre le 100 iscrizioni a settimana, coinvolgendo circa 400 famiglie. Nell’estate 2017 in 9 settimane abbiamo raggiunto le 1000 presenze.
La RunDonato vede coinvolte oltre 3000 persone, tra atleti e concittadini e quasi 200 volontari senza i quali la manifestazione non potrebbe avere luogo.

ALLENAMENTI E GARE
Tutti i Lunedì, Mercoledì e Venerdì ci potete trovare al centro sportivo E. Mattei di San Donato. Le nostre attività si suddividono in corsi di psicomotricità (16.15-17.00), in corsi di avviamento all’atletica per i bambini delle scuole elementari (17.00-18.00) e in allenamenti per i ragazzi dalle scuole medie in poi (18.00-19.30). Con 9 allenatori a disposizione, i ragazzi vengono suddivisi in gruppi non troppo numerosi e vengono allenati in base alle caratteristiche e alle necessità di ognuno. Iniziamo con calma, perché come Renzo ci tiene a ricordare <Siamo fermamente convinti che l’atletica si incomincia veramente dopo i 16/17 anni>, ma fondamentale è anche l’allenamento di base dei primi anni, per insegnare a muoversi e per sviluppare un’intelligenza motoria di base. Mano a mano che i ragazzi crescono vengono allenati anche nelle singole specialità, con allenamenti studiati e adattati ai singoli individui. Tutti i ragazzi della Studentesca, dai 12 anni in su, possono partecipare alle gare FIDAL in programma. Ogni anno portiamo sui campi gara numerosi ragazzi, che attraverso le gare imparano a superare l’ansia e a trasformarla in energia positiva. Negli ultimi anni ci siamo distinti nei diversi Campionati Provinciali e Regionali di categoria, portando a casa diverse medaglie nelle gare individuali, ma soprattutto nelle staffette 4X100. Inoltre alcuni dei nostri atleti hanno partecipato ai Criterium (Campionato Nazionale cadette/i) e, successivamente, ai Campionati Italiani allieve/i. Il nome della Studentesca, ormai, è conosciuto e siamo orgogliosi di essere diventati parte della realtà dell’atletica provinciale e regionale.
  
IL PEGASO
La nostra società ha come simbolo Pegaso, il cavallo alato della mitologia greca.
La scelta di questa immagine non è stata casuale:
Secondo la mitologia greca, l’eroe Perseo, figlio di Zeus, il re degli dei, riuscì ad uccidere la Gorgone Medusa grazie a uno scudo donatogli da Atena. Guardando la Gorgone solo tramite la sua immagine riflessa, non facendosi così trasformare in pietra dal suo sguardo, trafisse Medusa e le tagliò la testa. Dal sangue della Gorgone nacque Pegaso, magnifico cavallo alato, simbolo di forza e libertà. Secondo una versione della leggenda, Atena domò Pegaso e lo diede in dono a Perseo. Riprendendo il suo viaggio cavalcando il cavallo alato, Perseo vide una giovane bellissima incatenata a uno scoglio. Era Andromeda, figlia di Cefeo, re dell’Etiopia e della vanitosa Cassiopea. Era stata incatenata per essere data in pasto al terribile mostro marino che stava devastando il regno, mandato da Poseidone per l’eccessiva vanità della regina. Grazie alla forza e alla velocità di Pegaso, Perseo riuscì ad uccidere il mostro, salvare Andromeda e sposarla.
Alla fine della sua vita, Zeus trasformò il cavallo in una splendida costellazione facilmente visibile nei mesi estivi per ringraziarlo dei suoi servigi agli dei e agli uomini. Possiamo trovarlo che splende nel cielo boreale accanto al suo padrone Perseo e alla bella Andromeda.
Si può vedere come ci siano parallelismi tra la storia di Pegaso e la storia della Studentesca: nato dal sangue della Gorgone morta, come la studentesca è nata dal decadimento della vecchia società sportiva, simbolo di forza e di libertà, ma domato per essere al servizio della giustizia e fedele agli uomini.
Da qui il motto “Metti le ali ai piedi e vola con noi!”.
Il nostro bel simbolo, creato dalle mani di Roberto Severi, ha dato il nome al nostro pulmino: Pegabus.