COME AFFRONTARE LE GARE

“C’è solo un modo per allenarsi: quello giusto. C’è solo un modo per gareggiare: quello giusto”

Carl Lewis

Eccoci pronti dopo il periodo natalizio in cui avrete festeggiato e mangiato adeguatamente, si inizia con le gare.

Qualche consiglio pratico per affrontarle nel modo corretto dal punto di vista psicologico è sicuramente utile.

Come affrontare le gare

FRUSTRAZIONE, QUESTA SCONOSCIUTA

Per voi, un viaggio all’interno di una componente fondamentale della vita emotiva, sociale e relazionale, a cui non siamo più allenati.

“I ragazzi hanno tutto”.

Quante volte abbiamo sentito questa frase?

Sotto molti aspetti equivale a realtà. Ma non è del tutto corretta.

Ai giovani manca una cosa fondamentale: la frustrazione.

Frustrazione, questa sconosciuta

frustrazione

Consigli utili

Affrontare un allenamento di atletica leggera è semplice: basterebbero delle scarpe comode e una tuta. Ma come gestire il freddo, il caldo, la scomodità e la sete? Ecco l’elenco del materiale da noi consigliato per tutte le stagioni, ricordandovi che l’atletica leggera è uno sport che viene fatto principalmente all’esterno in tutte le stagioni. Noi utilizziamo ben volentieri la struttura interna e riscaldata, ma la pista verrà comunque solcata anche in inverno, a meno di tempo atmosferico troppo ostile. Vi ricordiamo inoltre che i nostri allenamento iniziano il primo giorno utile di settembre e finiscono l’ultimo giorno utile di giugno…non lasciateci soli al campo troppo presto e non ripresentatevi tardi! Vi aspettiamo!

Materiale Agonistica

materiale-agonistica
Titolo: materiale-agonistica (0 click)
Etichetta:
Filename: materiale-agonistica-1.pdf
Dimensione: 501 KB

Articoli e curiosità dal mondo psic

08/03/2014 Festa della donna

In onore della festa della donna, un articolo dedicato allo sport in rosa!
Lo sport non è sempre stato aperto a tutti.
La “Carta dei principi dello sport per tutti”, redatta nel dicembre del 2002, recita nel suo primo articolo: “Praticare lo sport è un diritto dei cittadini di tutte le età e categorie sociali”.
Gran parte della storia antica e moderna ha però visto la donna esclusa dall’attività fisica. Grandi passi avanti si sono fatti dal punto di vista di mentalità e di rispetto dei diritti allo sport.
Molti passi sono ancora da fare.
Questo articolo vuole evidenziare il ruolo della donna nella storia dello sport, l’evoluzione della sua partecipazione e le caratteristiche che la differenziano dall’uomo, senza tuttavia impedirle di raggiungere mete comparabili a quelle maschili.
Per leggere l’intero articolo, cliccate sul link sottostante!
donna e sport
Buona lettura!
Martina

Continua a leggere